Recent Posts

Retreat e viaggi ispirazionali: le migliori proposte selezionate per voi

Retreat e viaggi ispirazionali: le migliori proposte selezionate per voi

L’autunno è dietro l’angolo, ma chi ha detto che passata l’estate sia arrivato il momento di mettersi in pantofole davanti al camino con plaid e cioccolata calda fumante?

 Viaggi ispirazionali

Ok, ammetto che l’immagine non mi dispiace, ma, almeno per quanto mi riguarda, il rischio insito nella stagione fredda è il letargo: sì, in inverno io rischio di andare in letargo. Non amo il freddo, ho bisogno di luce, le giornate brevi mi intristiscono: il risultato è che divento più pigra, mi perdo nei meandri della mia mente contorta, mangio troppa cioccolata e arrivo a gennaio dando il peggio di me.

Fortuna vuole che con l’età ci si conosca un po’ meglio e almeno qualche strategia di sopravvivenza per ingannare il nostro cervello limbico (la parte di cervello che governa gli istinti e i meccanismi inconsci), la si è imparata.

Io ho imparato ad esempio a:

1. Recuperare al più presto la mia routine di yoga bisettimanale;

2. Intervallare la stagione fredda con qualche fuga progettata ad hoc (o se possibile con un viaggio più lungo da fare in inverno), possibilmente in mete più calde, o comunque non troppo fredde 😉

Viaggiare, si sa, è un’esperienza trasformativa (e anche curativa), e mai come nei momenti di cambio di stagione o di stagione rigida un viaggio può aiutarci a vivere le cose in modo più dolce.

Dove voglio arrivare?

Al fatto che il viaggio è un catalizzatore potentissimo di cambiamento, soprattutto se siamo in una fase di crisi della nostra vita.

Ci aiuta a sopportare il cambiamento (di stagione climatica o di vita) ma anche a portarlo alla luce.

Viaggiare ci permette di guardare la nostra vita a distanza e da un altro punto di vista, di uscire dalla zona di comfort e vivere esperienze fuori dalla quotidianità. I nuovi stimoli che il viaggio ci porta agiscono sul cervello, portandolo a creare nuovi percorsi neuronali che accelerano il cambiamento.

E ci sono viaggi che sono fatti apposta per stimolare questo cambiamento, per catalizzarlo e aiutarci a compierlo nella direzione che vogliamo.

Il tema mi interessa particolarmente e lo indago da un po’, perché credo fermamente nel potere del viaggio come esperienza trasformativa.

Viaggi ispirazionali

Viaggi ispirazionali

Oggi sono sempre di più le proposte di viaggi “ispirazionali” e di “retreat”, parola magica del viaggiatore contemporaneo. Il retreat da esperienza di nicchia nel giro di qualche anno è diventato globale: oggi ci sono retreat di ogni tipo e per ogni esigenza, dallo yoga, all’arte, allo sviluppo personale, al business.
Sempre più persone scelgono di “ritirarsi” – per un periodo che va solitamente da due giorni a un paio di settimane – per dedicarsi a se stessi e alle proprie esigenze fisiche, artistiche, spirituali o di sviluppo personale, perché il viaggio è sempre trasformativo, ma se è studiato apposta per trasformare allora il suo valore aumenta.

In una società dove si è sempre più connessi con il mondo e disconnessi da noi stessi e dalle nostre priorità, sembra proprio che abbiamo più che mai bisogno di concederci del tempo da dedicare solo a noi, fuori dal flusso incessante del mondo.

E l’autunno può essere un buon momento per concedersi questo tempo.

La proposta di Destinazione Umana

Una delle proposte più interessanti arriva da “Destinazione Umana”, la prima agenzia che crea proposte di viaggio su misura a partire da un consulto con una counselor per individuare il viaggio più giusto rispetto alla fase della vita che si sta vivendo: un vero e proprio viaggio tailor made con proposte pensate per chi è alla ricerca di un cambiamento nella propria vita. Al centro dei viaggi di Destinazione Umana non ci sono tanto i luoghi, ma le persone, quelle che partono e quelle che le accolgono. I territori vengono conosciuti attraverso l’ incontro con le persone che li abitano e li vivono: non si sceglie una meta geografica ma una meta interiore.

Quella di Destinazione Umana è una proposta unica e innovativa nel mercato italiano, ma per tutti coloro che vogliono unire il viaggio ad una propria passione o a un’esigenza di cambiamento ci sono altre interessanti realtà: ne ho scovate alcune per voi.

Viaggi ispirati ai libri

Viaggi ispirati ai libri

Feltrinelli Viaggi by Boscolo è la nuova travel agency nata dalla collaborazione del gruppo editoriale Feltrinelli con Boscolo, che propone viaggi ispirati ai propri libri preferiti: un’esperienza da non perdere per tutti i lettori appassionati!

Se oltre ai libri siete amanti degli Stati Uniti vi consiglio invece di tenere d’occhio Marta Ciccolari Micaldi, alias La Mc Musa, grande esperta di USA e di letteratura americana che propone più volte all’anno i suoi “book riders”, itinerari alla scoperta della cultura e della letteratura degli Stati Uniti d’America.

Retreat dedicati allo yoga

Retreat benessere, detox, mindfulness

Per retreat dedicati allo yoga (ma anche al benessere e al detox) spulciate questi siti e troverete quello che fa per voi, in ogni parte del mondo:

Book Retreats, una sorta di motore di ricerca dove potrete trovare i migliori retreat yoga del pianeta;

Exotic Yoga Retreats propone luxury retreats di yoga in destinazioni come Messico, Africa ma anche Italia e Svizzera;

The Green Shelters propone retreat dedicati al benessere e al detox.

Retreat dedicati a meditazione e mindfulness

Sharphamtrust propone retreat e corsi dedicati alla mindfulness nel Devon, campagna inglese.

42acres  propone retreat ed esperienze che vanno dallo yoga al tantra all’emotional healing, a Londra o nel Somerset.

Retreat per artisti e creativi

Art and creativity retreats

Siete artisti  o creativi e volete dedicare un retreat allo sviluppo della vostra arte?

Qua troverete pane per i vostri denti:

Art Escape Italy eBellissima Art Retreats propogono retreat dedicati principalmente alla pittura in Italia;

Hidden Places organizza retreat dedicati a pittura e disegno nelle isole del mediterraneo (Grecia e Sicilia);

Annette Joseph propone workshop e retreat dedicati allo styling e alla fotografia, sia editoriale sia food, in giro per il mondo ma in particolare in Toscana (le prossime date disponibili saranno nel 2019).

Monitorate anche il portale di Artist Network, una miniera di informazioni interessanti per gli artisti, che annualmente organizza anche retreat.

Vi è venuta voglia di partire? Spero proprio di sì!

E se vi va, raccontatemi le vostre esperienze di viaggi ispirazionali, retreat e viaggi che vi hanno cambiato la vita 🙂