Mese: dicembre 2017

Il mio 2017 in viaggi: bilancio di fine anno

Il mio 2017 in viaggi: bilancio di fine anno

Come ho scritto qualche giorno fa su Instagram, le vacanze di Natale mi mettono sempre un po’ di agitazione. Con questo periodo dell’anno ho un rapporto di amore-odio: se da un lato adoro l’atmosfera natalizia, dall’altro la sospensione della routine, il riposo obbligato, le aspettative per le feste e per l’anno nuovo finiscono sempre per mettermi in ansia.

Ho deciso però di approfittare di questo periodo per fare il punto su ciò che preferisco, ovvero i viaggi, con un bilancio del mio 2017 (nei prossimi giorni invece arriverà un post con la mia travel wishlist per il 2018!).

Isole Canarie (Lanzarote)

L’anno è partito in sordina dal punto di vista dei viaggi, e il primo vero viaggio alla scoperta di un luogo sconosciuto l’ho fatto a giugno, nella meravigliosa Lanzarote (Isole Canarie), una meta che avevo in testa da tempo e che non ha deluso le mie aspettative, anzi, direi che mi ha completamente stregato. Dopo Lanzarote mi sono finalmente decisa ad aprire questo blog, infatti i post su Lanzarote sono stati i primi che ho scritto. Diciamo che Lanzarote mi ha aiutato a risvegliare la mia creatività latente ma pigra!

Cactus Lanzarote
Cactus a Lanzarote

Francia (Provenza-Costa Azzurra)

A inizio settembre sono tornata in Francia nelle mie amate Provenza e Costa Azzurra, scoprendo due nuovi borghi bellissimi: Èze e Tourrettes-sur-Loup, il paese delle viole.

Panorama Eze Costa Azzura
Il panorama mozzafiato di Eze

Stati Uniti (California, Nevada, Texas)

In novembre sono tornata negli USA dopo ben 11 anni dall’ultima volta, con due settimane di viaggio tra California (Los Angeles e San Francisco), Nevada (Las Vegas) e Texas (Dallas e Forth Worth). Nelle prossime settimane arriveranno nuovi racconti di questi viaggi!

Natale a Rodeo Drive
Los Angeles, Natale a Rodeo Drive

Cuba (con tappa in Messico)

Dagli USA sono volata nella meravigliosa Cuba, un’isola incredibile che sicuramente voglio scoprire di più: sono riuscita a vedere solo l’Havana e Varadero, ma ci sono ancora tanti posti che voglio scoprire a Cuba. Per arrivarci, ho fatto una micro-tappa anche in Messico, a Cancún.

Sicilia

Nel frattempo, ho continuato a scoprire e riscoprire la Sicilia anche attraverso gli occhi di nuove persone a cui ho avuto modo di farla visitare: Catania e l’entroterra ennese (Piazza Armerina, Aidone, Enna), Caltagirone, Taormina, Scicli, Modica, la zona del trapanese, con Marsala e le Saline dello Stagnone, l’Isola di Motia, Mazara del Vallo e naturalmente la bellissima Trapani. Sono tornata anche a Sciacca, a Siracusa e nella splendida Isola di Panarea. Ho visitato invece per la prima volta Scopello con la sua tonnara e i faraglioni, Castellammare del Golfo, Custonaci con il suo paese incastonato in una grotta, il castello di Palma di Montechiaro e quello di Pietraperzia, il borgo di Savoca, appena sotto Taormina, con il celebre Bar Vitelli del film “Il Padrino”.

Castello di Pietraperzia
Il Castello di Pietraperzia, nell’entroterra ennese
Savona omaggio a F.F. Coppola
Omaggio a Francis Ford Coppola nel borgo di Savoca (provincia di Messina)

Toscana

A casa mia in Toscana (o per meglio dire a casa dei miei, in provincia di Pisa) sono tornata diverse volte, più o meno una volta ogni mese e mezzo, che è la media che vorrei continuare a mantenere nel 2018. Il rapporto che ho con la Toscana è strano, meriterebbe una trattazione a parte: mi sento assolutamente toscana ma credo che una delle caratteristiche di noi toscani sia quella di sentirci orgogliosamente appartenenti a questa regione ma anche molto aperti verso il resto del mondo, possiamo vivere in tanti posti pur sentendoci sempre toscani. O forse è una cosa solo mia? 😀 Amo molte cose della Toscana, non ne odio nessuna, eppure continuo a non considerarla il luogo “elettivo” della mia vita, se mai ce ne possa essere uno.

Quest’anno sono stata diverse volte a Pisa e a Firenze, e in un’occasione ho avuto modo di visitare la sede dell’Accademia della Crusca, presso la Villa Medicea di Castello, durante un seminario dell’ordine dei giornalisti: un luogo davvero incedibile!

Pale Accademia della Crusca
Firenze, le “pale” dell’Accademia della Crusca

Ho frequentato spesso anche Lucca, città che sto apprezzando sempre di più e che è un po’ la seconda patria della mia famiglia in Toscana, e non ho mancato una tappa fissa in agosto nella mia amata Isola d’Elba.

Tramonto Marciana Marina
Isola d’Elba, tramonto a Marciana Marina

Milano

A Milano quest’anno sono stata due volte, sempre di passaggio – partenza o ritorno – da altri viaggi: abbastanza per tenermi aggiornata sui suoi sviluppi, non abbastanza per soddisfare il mio amore ancora forte per questa città. Nel 2018 vorrei decisamente tornarci più spesso.

Milano bosco verticale
Milano, il bosco verticale

Roma

Anche a Roma sono stata un paio di volte di passaggio quest’anno. Roma è una città dove non ho mai vissuto ma che ho frequentato molto in passato e dove ho meditato spesso di trasferirmi. La verità è che un po’ la amo un po’ la temo, perché mi affascina tantissimo ma mi sembra di non riuscire a controllarla (difficile da comprendere cosa intendo, lo so!). Il mio rapporto con questa città è ancora in progress, difficile da definire. Vediamo cosa offrirà in proposito il 2018!

Genova

Sono passata da Genova una notte e un giorno in settembre andando in Provenza: Genova è una città che mi attrae sempre molto (amo le città di mare, di porto, di frontiera), ma che mi sembra sempre di non riuscire a conoscere mai quanto vorrei. Ogni volta penso che devo tornarci e starci più tempo!

Rimini e Bologna

Sono stata a Rimini per la Fiera del Turismo TTG Incontri in ottobre, ma non sono riuscita a vedere praticamente niente della città: ho però scoperto il bellissimo borgo di Sant’Arcangelo di Romagna e ho fatto una tappa nella sempre piacevole Bologna.

Verona

Infine, in dicembre ho fatto tappa nella bella (e freddissima!) Verona, in piena atmosfera natalizia, e per una volta ho avuto modo di scoprirla più a fondo. Insomma, oltre l’Arena e il balcone di Giulietta c’è di più!

Cosa ne pensate del mio 2017 in viaggi? Ci risentiamo nei prossimi giorni con un post sui miei desideri-travel per il 2018!