Èze, gioiello nascosto della Costa Azzurra

Èze, gioiello nascosto della Costa Azzurra

Era da molto che volevo visitare Èze: ne avevo sentito parlare come di un posto da favola, ma ogni volta che passavo dalla Costa Azzurra non trovavo l’occasione per andarci, privilegiando sempre le città più grandi e famose o le località balneari. Anche perché Èze, come la maggior parte dei borghi della Provenza (sì perché in Francia Provenza e Costa Azzurra formano un’unica regione, denominata Provence-Alpes-Côte d’Azur), non è propriamente di passaggio: per arrivare a Èze Village, il borgo vero e proprio, sopra a quello balneare che è chiamato “Èze-sur-Mer” o “Èze-Bord-de-Mer”, si deve fare un bel po’ di strada inerpicandosi in auto sopra Montecarlo e Cap D’Ail, ma ne vale la pena!

Èze Village

A metà strada tra Nizza e Monaco

Èze si trova a metà strada fra Nizza e Monaco ed è una meta perfetta per un’escursione di una giornata. In realtà per visitarla basta molto meno tempo, ma se volete rilassarvi e godervi l’atmosfera vi consiglio di prendervi una giornata, anche perché dovrete penare un po’ per trovare parcheggio, il che non è proprio l’ideale se avete i minuti contati.

Èze Village

Èze Village

Per raggiungere il borgo, ovvero Èze Village, dovrete salire fino a un’altezza di poco più di 400 metri. Arrivando al paese avrete un colpo d’occhio impressionante di Èze, arroccata su uno sperone roccioso stagliato contro il mare azzurro.

Èze Village
Vista su Èze

Il paese è molto turistico, e in alta stagione muoversi per i vicoletti del borgo è un po’ un percorso a ostacoli, ma il gioco vale la candela: i vicoli di Èze sono deliziosi, punteggiati di botteghe, gallerie d’arte, fiori e angoli verdi. Perfettamente integrati nel paese a mo’ di albergo diffuso non potrete non notare lo Chateau de la Chevre d’Or e lo Chateau Eza, alberghi di lusso attorno a cui si muove la vita quotidiana del borgo.

Vicoli di Èze
Vicoli di Èze
Porta Èze Village

Il Giardino Esotico di Èze (Jardin Exotique d’Èze)

Da non perdere assolutamente il Giardino Esotico di Èze (Jardin Exotique d’Èze): il biglietto d’ingresso costa 6 euro ma il giardino, situato dove un tempo sorgeva un’antica fortezza di cui si intravedono i resti, è una tappa obbligata se passate da Èze. Tra le tantissime piante presenti, collocate su terrazzamenti, spiccano i cactus e le piante esotiche. Nel punto più alto del giardino, a 429 metri sul livello del mare, c’è una terrazza panoramica da cui si gode una vista mozzafiato su tutta la costa.

Jardin Exotique d’Èze
Jardin Exotique d’Èze
Jardin Exotique d’Èze
Jardin Exotique d’Èze
Panorama Èze
Vista dal Giardino Esotico di Èze

Da Nietzsche agli U2

Tra i personaggi famosi legati a Èze si va dalla filosofia al pop, ovvero da Friederich Nietzsche agli U2. Al grande filosofo tedesco è infatti intitolato un sentiero panoramico, “Il sentiero di Nietzsche”, che congiunge Èze-Bord-de-Mer con Èze-Village in un cammino di circa 45 minuti. Si dice che salendo verso Èze su questo cammino Nietzsche, in quel periodo di base a Nizza, fu ispirato per scrivere una parte della sua opera “Così parlò Zarathustra”. Il sentiero è ancora oggi percorribile dai turisti. Per arrivare a tempi più recenti, a Èze si è sposato nel 2002 The Edge, il chitarrista degli U2, mentre Bono Vox ha una villa sulla riviera di Èze (e anche in questo caso non posso non pensare alla rockstar protagonista del libro di Andrea De Carlo e alle sue vicissitudini…).


Related Posts

Provenza incantata: l’Abbazia di Senanque, Gordes e Roussillon

Provenza incantata: l’Abbazia di Senanque, Gordes e Roussillon

C’è un luogo incantato nel cuore della Provenza, dove l’esperienza della lavanda in fiore è ancora più magica: questo luogo è l’Abbazia di Senanque, a pochi chilometri dal borgo di Gordes. Se avete in programma un tour della lavanda in Provenza non potete non inserire Senanque […]

Marsiglia: cosa vedere in un giorno nel capoluogo della Provenza

Marsiglia: cosa vedere in un giorno nel capoluogo della Provenza

Amo alla follia il Sud della Francia. E’ uno di quei luoghi dove non mi stanco mai di tornare, luoghi che più conosci e più ti accorgi che non finiresti mai di scoprirli: ci sono sempre nuove angolature, nuove prospettive, nuovi spunti. C’è tanto nel […]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *