Tag: California

San Francisco dalla A alla Z

San Francisco dalla A alla Z

San Francisco è una città che desideravo visitare da tanto: mi attirava la sua fama di “città europea” in California, il suo essere relativamente vicina eppure completamente diversa da Los Angeles (un po’ come se in Italia prendessimo Milano e Napoli, due anime differenti di uno stesso stato).
Cosmopolita, ricca e bohémienne, a due passi dalla Silicon Valley, San Francisco è tutta da scoprire.

Siete pronti per farlo insieme?

A come…

Alamo Square. Questa zona è famosa per sette case vittoriane, conosciute come “painted ladies” o “sette sorelle”, disposte in fila su Steiner Street. San Francisco è la città americana che nel XIX secolo è stata più contaminata dallo stile vittoriano (sono molti i caseggiati in questo stile in giro per la città), ma le super fotografate painted ladies, costruite tra il 1892 e il 1896, ne sono l’esempio più iconico, con le loro facciate pastello e l’eleganza sospesa nel tempo. Le case sono apparse spesso anche al cinema e televisione.

Painted Ladies Alamo Square
Le “Painted Ladies”

B come…

Bus rosso. Il classico bus rosso del sightseeing tour “hop on-hop off”  è perfetto per visitare San Francisco se avete poco tempo a disposizione. Questi bus vi permettono di raggiungere facilmente i punti salienti della città, scendere e risalire quando volete. L’autista del bus che abbiamo preso noi, dalle sembianze di un harleyista ben piazzato, barbuto e tatuato ovunque, si è rivelata una delle persone più gentili della terra. Considerate che questi autisti guidano nel traffico della città e nel contempo spiegano tutto come vere e proprie guide turistiche, dovendo contemporaneamente gestire le salite e discese dei passeggeri e vendere i ticket: insomma, questo signore è il mio nuovo eroe.

C come…

Castro. Lo storico quartiere gay di San Francisco è qui: Castro, con i suoi locali e ristoranti, è il luogo giusto per trascorrere la serata. A questo quartiere è legata la figura di Harvey Milk, uno dei primi e principali esponenti del movimento gay (vi ricordate il film con Sean Penn e James Franco?). Il quartiere ospita anche il Castro Theater, cinema-teatro in stile coloniale spagnolo che ospita spesso rassegne e festival, anche a tema LGBT.

D come…

Design District. Se amate il design, non potete mancare un giro nel Design District di san Francisco, situato tra la settima e la sedicesima strada, a ovest di Mission Bay. In questa zona, frequentata da architetti e designer, troverete un sacco di chicche, showroome e concept store, come lo Studio 695.

E come…

Embarcadero. E’ la zona portuale compresa tra il Pier 39 a nord e South Beach a sud, sulla San Francisco Bay. All’incrocio con Market Street si trova il Ferry Building, edificio storico che, oltre ad essere terminal di traghetti, ospita anche una food hall e, in alcuni giorni della settimana, un farmers market.

San Francisco view from the ferry

Vista su San Francisco dal traghetto
Vista su San Francisco dal traghetto

F come…

Fisherman’s Wharf. Il caratteristico Fisherman’s Wharf si trova sulla costa nord di San Francisco, proseguendo dall’Embarcadero, e regala una splendida vista sia sulla baia che sul Golden Gate Bridge. Da qui, potrete partire per alcune escursioni in traghetto, come quella all’isola-fortezza di Alcatraz, sede del carcere di sicurezza più famoso del mondo, oppure al delizioso villaggio di Sausalito.

Vista sul Golden Gate
Vista sul Golden Gate Bridge

Non perdetevi il Pier 39 con la sua giostra veneziana e i tanti negozietti stravaganti e kitsch: è super turistico ma con i suoi colori e l’atmosfera allegra mette di buon umore!

Fisherman's Wharf
Fisherman’s Wharf
Giostra Pier 39
La giostra del Pier 39

G come…

Golden Gate Bridge. E’ il simbolo assoluto di San Francisco: quasi tre km (per l’esattezza 2700 metri) di cemento e acciaio, sostenuti soltanto da due piloni. Il ponte fu inaugurato nel 1937 e all’epoca era la struttura più grande del mondo. Se volete provare l’ebbrezza di percorrerlo a piedi o in bicicletta, immergendovi nel caos e nei rumori del traffico che lo affolla, potrete farlo: è accessibile ai pedoni da Lincoln Boulevard dalle 5 alle 21, (preparatevi psicologicamente al vento!).
Se invece volete ammirare il ponte da lontano i luoghi migliori per farlo sono il Fort Point Lookout all’estremità sud e il belvedere di Vista Point nella parte settentrionale del ponte. Forse non tutti sanno che il ponte fu realizzato in seguito al già esistente Golden Gate Park, che risale al 1870: l’enorme parco ospita ad oggi musei d’arte e scienze e giardini come il Japanese Tea Garden o il Giardino Zen.

Vista Golden Gate Bridge
Vista sul Golden Gate da Fort Point
Vista su San Francisco dal Golden Gate
Vista sulla baia dal Golden Gate

H come…

Haight Ashbury. E’ il famoso quartiere “hippy” della città, una tappa imperdibile di ogni visita a San Francisco. Haight Ashbury ospita edifici dalle facciate stravaganti, negozi e locali eccentrici. Qui negli anni 60 nacque il mito dei “figli dei fiori” e nel 1967 la storica “Summer of Love”, di cui proprio lo scorso anno si è celebrato il cinquantennale.

Haight-Ashbury hippy San Francisco
Haight-Ashbury, il quartiere hippy di San Francisco

I come…

Innovazione. Forse non tutti sanno che nella parte sud della San Francisco Bay si trova la Silicon Valley, culla dell’innovazione e dell’hi-tech. L’economia di San Francisco è alimentata sempre più dal denaro proveniente dalla Valley.

L come…

Lombard Street. Questa strada tortuosa attraversa i quartieri di Russian Hill e Telegraph Hill. Il tratto che attraversa Russian Hill è uno dei più tortuosi al mondo, con iconici e verdeggianti tornanti.

M come…

Mission District. Questo quartiere, a est di Castro, ospita murales spagnoli e, negozi, bancarelle e locali etnici. Ospita inoltre la Missione Dolores, l’edificio più antico di San Francisco, fondata cinque giorni, dove si mescola l’estetica del nuovo e del vecchio mondo.

N come…

Nob Hill. E’ la collina che domina il centro della città e ne rappresenta il punto più alto (103 metri sul livello del mare), nonché storicamente una delle zone più ricche. Qui troverete anche la Cattedrale della Grazia (Grace Cathedral), ispirata al gotico francese. I portali esterni sono copie delle Porte del Paradiso di Lorenzo Ghiberti, scolpite per il battistero del duomo di Firenze, mentre all’interno, tra le altre cose si trovano un labirinto ispirato alla cattedrale di Notre-Dame di Chartres e, nella AIDS Interfaith Chapel, una pala d’altare realizzata da Keith Haring che ricorda le vittime di AIDS (Haring stesso morì vittima della malattia).

Cattedrale della Grazia Nob Hill
La Cattedrale della Grazia a Nob Hill

Ma anche…

North Beach. Questa zona ospita la Little Italy di San Francisco, luogo perfetto per passeggiare e sostare in uno dei numerosi cafè frequentati da artisti.

O come…

Otarie. O leoni marini: questi animali hanno fatto una loro colonia sul molo del Pier 39. Vi garantisco che potreste rimanere per ore a guardarli, sentirne le voci e fotografarli!

Leoni marini al Pier 39
Leoni marini al Pier 39
Leoni marini al Pier 39
Al tramonto è ancora più suggestivo 🙂

P come…

Potrero Hill. Se volete immergervi nella vita quotidiana di San Francisco fate un giro a Potrero Hill: questo ex quartiere della working class dal 1990 in poi è stato interessato da un processo di gentrificazione ed è oggi un quartiere residenziale di livello medio alto. E’ perfetto per una passeggiata panoramica tra caffè e librerie: la collina di Potrero Hill regala viste fantastiche sulla baia.

Q come…

Quartiere finanziario. Il “Financial District” di San Francisco, con i suoi grattacieli, è situato tra le vie Pine, Washington, Montgomory e Drumm. Da non perdere la Transamerica Pyramid, alta 260 metri.

Ma anche…

Quartiere Cinese. La China Town di San Francisco si trova a nord di Union Square ed è uno dei quartieri più caratteristici della città, nonché uno tra i più grandi tra i quartieri cinesi americani. Fu costruita negli anni cinquanta e uno dei suoi simboli è la porta d’accesso in stile cinese (chiamata “Porta del drago“) situata in Grant Avenue.

R come…

Russian Hill. Oltre all’iconica Lombard Street, questo quartiere ospita il Russian Hill Park, luogo perfetto per rilassanrsi ammirando la baia.

S come…

Sausalito. Noi abbiamo scelto di andare a Sausalito in traghetto dal Fisherman’s Wharf (vi si può arrivare anche via terra tramite il Golden Gate).

 

Vista su Sausalito San Francisco
Vista su Sausalito

Sausalito è sede di una marina caratteristica in cui potrete passeggiare e scattare duemila foto come ho fatto io alle cabine bianche.

Scorci Sausalito
Scorci a Sausalito
Cabine balneari Sausalito
Cabine tutte da fotografare!

T come…

Tram. San Francisco è nota per svilupparsi su colline: percorrerle a piedi vi assicuro che è una faticaccia! Per questo consiglio di farvi un giro sul “cable car”, lo storico tram di San Francisco (se vi incuriosisce particolarmente, c’è anche un museo dedicato): non sarà un’esperienza comodissima, vi potrete trovare letteralmente agganciati al cable car, in piedi, ma sarà divertente. Considerate che una corsa costa sui 6 dollari, quindi non è proprio economicissima, ma vale la pena. Ad oggi le linee attive sono rimaste tre: due collegano Union Square a Fisherman’s Wharf, mentre una terza percorre California Street.

Ma anche…

Tenderloin. Il Tenderloin è il quartiere più degradato di San Francisco. Potrete vederlo passandoci con il bus turistico, ma non avventuratevici mai a piedi o da soli. Se il numero degli homeless è una realtà ben evidente e a tratti sconvolgente a San Francisco, nel Tenderloin il problema non è solo quello: in questo quartiere a sud ovest di Union Square si concentrano delinquenza, droga e prostituzione in modo visibile.

U come…

Union Square. Union Square è il cuore di San Francisco, il fulcro della città, sede di negozi, teatri e hotel, nonché snodo fondamentale per i trasporti pubblici, tra cui i Cable Car. La zona attorno a Union Square è una delle migliori dove soggiornare a San Francisco: c’è un’ampia scelta di ottimi hotel a prezzi appetibili (noi eravamo su Geary Street).

Geary Street San Francisco
Edifici caratteristici su Geary Street

V come…

Viste. Sono tanti i punti panoramici che regala San Francisco: uno dei più rinomati è la Coit Tower, la torre in stile art-decò, alta 64 metri, che si trova nel quartiere di Telegraph Hill.

Y come…

Yerba Buena. Incredibile ma vero: Yerba Buena era il nome originario di San Francisco, fino al 1848, quando la città passò sotto il dominio statunitense. Il nome derivava da quello di una pianta che che cresceva vicino alla Missione Dolores. Oggi esistono gli Yerba Buena Gardens e lo Yerba Buena Center for Arts, in una zona a sud est di Union Square particolarmente vivace dal punto di vista culturale.

Z come…

Zoo. Confesso che mi serviva qualcosa con la Z da inserire nella lista! 🙂  Comunque sì, a San Francisco ovviamente c’è anche uno zoo. Se vi rimanesse ancora tempo dopo aver visto tutto il resto nella zona ovest della città trovate il San Francisco Zoo.